martedì 23 settembre 2008

arlecchino e il cuoco del futuro

Sono passati anni ormai da quando mia madre mi lavo' l'ultimo pigiama e ricordo che in quella circostanza i risultati furono catastrofici. un bel pigiama, per quelle notti fredde quando aggrapparsi all'orlo delle coperte era come stringersi alla vita.Era largo e comodo , proprio come piaceva a me. ricordo che al mio rientro in casa incontrai mia madre piegata letteralmente in due sul bordo della vasca da bagno , rideva , rideva , rideva , non riusciva a fermarsi e piu' gli chidevo cosa fosse successo piu lei ..... rideva. cosi' che dopo delle lunghe e preoccupanti convulsioni riuscí a tirar fuori dal cesto dei panni lavati il mio pigiama. non c'e' che dire proprio un bel pigiama da notte ..... per bambini! era diventato cosi' piccolo che ad oggi non entrerebbe neanche alla mia nipotina. giu' a ridere tutti e due per altri 10 minuti. oggi pero' rido un po' meno. la sig.ra L. fa le prove di bucato con i miei panni per vedere se impara ad usare la lavatrice nuova e se migliora con l'utilizzo di varecchine , ammorbidenti, coloranti, scoloranti, coccolanti.... cosí sta riducendo il mio giá ridotto guardaroba in un vestuario da circo.i miei jeans di tutta la vita passati per varecchina. risultato a strisce e poix. i miei pantoni macchiati da chissá quale straccio colorato. le mie giacche da cuoco! santo cielo!oramai me le invidierebbe anche arlecchino! non ne posso piu' tanto che penso di dover rivalutare la dinamica delle faccende di casa , un po come il capitalismo , ormai non funziona piú! l'idea peró di invertire i ruoli del tipo L. cucina e io faccio i panni mi fa altrettanto rabbrividire , cosí ora come ora non so che scegliere: mangiare uno schifo ma vestire dignitosamente o fare concorrenza (cambiando leggermente professione) alla beneamata moira orfei e preparere qualche manicaretto.arduo dilemma. proprio vero, non si puó avere tutto dalla vita ma almeno una delle due cose ..... allora mia cara e amata L. cerca di fare una cosa, lava prima i tuoi panni e se vengono bene poi ... sai cosa fare .sará proprio in quel momento che sentirai la mia voce risuanare nel barrio, come sempre... é pronto amoreee!


mio cugino , mio cugino,

barrio = quartiere , rione

2 commenti:

holymaricons ha detto...

a me è pronto amore non lo hai mai detto però...

Anonimo ha detto...

quanto te vojo bene.....queste parole d'amore che......na na na na na na na na na na na na na.ieri sono andato a mangiare con la mia dolce meta da uliassi...altro che coito interrotto me se so proprio rotte le acque.....da paura..un sogno...comunque da quando sei andato via non ho solo perso un amico ma anche il migliore chef che abbia mai incontrato.con affetto e devozione il tuo piccolo daniel san colageo......na na na na na na na na na an an